Julien Blaine

Biografia

Foto Julien Blaine

Julien Blaine nasce nel 1942 a Rognac, Francia.
Poeta, artista visuale e sonoro, performer, editore, direttore di riviste, vive a Ventabren e a Marsiglia. Nella sua vita artistica ha assunto numerose identità. Il suo vero nome è Christian Poitevin.
Ha fondato diverse riviste, tra le quali “Approches”, “Robho”, “Geronymo” e “Doc(k)s”. Ha diretto collane editoriali, tra le quali “Zérosscopiz” (1979/89) e “V.A.C.” (ventuno titoli pubblicati a partire dal 1997).
Ha realizzato numerose pièces sonore, alcune delle quali sono documentate in cassette, dischi e CD. È presente in diverse audio-antologie pubblicate sotto le sigle di “Baobab” (1979), “Audio Art” (1978), “Breathing Space“ (1979), “Vec” (1979 e 1982), “Inter” (Neoson, 1985), ”Il Verri” (Verbivocovisual, 2005), ecc. È rappresentato, tra l’altro, nello storico LP Text und Aktionsabend (Ed. Anastasia Bitzos, 1968) e in Polyphonix (Ed Multhipla Records, 1981).
Ha realizzato numerossissime edizioni in tiratura limitata e libri d’artista. Tra le mostre personali ricordiamo almeno quelle alla "Galerie Lara Vincy" (Parigi, 1979, 1992, 2002), alla galleria "Franklin Furnace" (New York, 1980), al Centre Pompidou (Parigi, 1982), allo "Studio Morra" (Napoli, 1986), al "Mercato del Sale" (Milano, 1987), fino alle più recenti presso la "Galerie Meyer" (Marsiglia, 2004), "Studiobrescia" (Brescia, 2004), "Espace à vendre" (Nice, 2004). Teatrino della Villa Reale (Monza 2004),Castello Visconteo (Pavia 2006), Centro Culturale il Gabbiano (La Spezia 2007).
Tra le rassegne collettive sono da ricordare almeno la "Biennale de Paris" (1967) e la serie di mostre "Logomotives" (1983/1992).
Ha partecipato come autore e attore a film e videofilm, tra i quali "Collage" (Sarenco, 1984), "En attendant la troisème guerre mondial" (Sarenco, 1985/1986), "De la poèsie visuelle à l’art total" (Claudio Francia, 1999). Ha registrato video-performance per "Télé-Libération", "Atelier Sud Vidéo", Centre Pompidou, ecc.
È un organizzatore culturale molto attivo che segue con attenzione l'evoluzione delle ricerche poetiche internazionali.
Dirige il V.A.C. (Ventabren Art Contemporain). È stato l’animatore dei festival di poesia sonora d’Avignon (1977, 1978, 1979), di Cogolin (1984, 1985, 1986), di Allauch (1987) e di Tarascon (dal 1988 al 1993). È co-organizzatore del festival di Lodève dal 1997.

Per gli aggiornamenti sulle ultime esposizioni dell'artista si rimanda all' Archivio Appuntamenti