Clemens Tobias Lange

Critica

I libri d'artista sono un genere dell'arte come la pittura, la scultura e la musica; si stampano in tutto il mondo con linguaggi artistici diversi. Spesso e' il concetto ad essere in primo piano, come anche il linguaggio espressivo dell'artista nelle sue grafiche originali o la documentazione di un'installazione.
Clemens-Tobias Lange ha sempre posto al centro del suo ventennale lavoro di ricerca l'idea stessa di libro. Individua e crea un carattere -personale- per ogni titolo che diventa tipo. Ogni libro e' un mondo proprio, ma tutti i libri, con le loro copertine e le loro pagine sono da vedere quasi come rappresentazioni teatrali. Stampati tutti con estrema cura, realizzati pagina per pagina con l'occhio del pittore. Si veda quanto diverso e' il recente Ohne Wolken (Senza nuvole) dal libro, da leggere per terra, Franchement, e dall'ultimo OnniSanti, creato per questa esposizione veneziana.Il titolo punta su una caratteristica che hanno in comune tutti i libri di Clemens-Tobias Lange e che li distinguono dalla maggior parte dei volumi di questo genere: il lavoro sui materiali.Il piacere del libro non e' solo il piacere del testo e delle immagini, ma anche il piacere che nasce dalla materia e che percepiamo attraverso il tatto, o per mezzo dell'udito (come il rumore delle pagine) e attraverso l'olfatto (dai profumi: gomma, piume, seta, legno).

[Dal comunicato stampa della mosta Clemens-Tobias Lange Poesia per i Sensi.]