Home>Eventi>Agire dal basso - Cucire il Mondo

Agire dal basso - Cucire il Mondo

Archivio Eventi

2 luglio 2018 - 16 settembre 2018
9 OPERE INASPETTATE, MAPPE IMPROBABILI DI UN PIANETA CUCITO SU TELA JEANS CHE CI INVITANO A CAMBIARE
Un artista originale che suggerisce ricette di cambiamento semplici ma potenti, invitando i visitatori a ricordarsi che un oceano pulito è fatto di miliardi di gocce pulite.
La democrazia transita dalla teoria alla pratica, uscendo, per merito dell'artista, dal sempre più fumoso concetto che la politica nazionale ed internazionale ci propone e ci propina, grazie all'invito a tutte le persone a partecipare attivamente al cambiamento con le proprie azioni quotidiane.

Luigi Dellatorre ci invita a riflettere sulla forza e l'importanza dell'azione di ciascuno di noi; non importa avere la potenza di fuoco del presidente di una grande nazione per contare; anche se ciascuno di noi conta poco, insieme possiamo contare tantissimo, basta agire anche e soprattutto con i piccoli passi. Cucire il Mondo (e non “ricucire”) significa sia muoversi verso la chiusura dei problemi con intento attivo e partecipativo.
Anche se i problemi fossero personali, l'atteggiamento può essere globale e l'azione di ciascuno di noi avere un riverbero sul cambiamento.

Le mappe impossibili di Luigi Dellatorre rappresentano una dimensione del possibile, come se attraverso la nostra azione quotidiana potessimo porci obiettivi illimitati. Credere nella propria forza è il primo passo per iniziare a muoversi nella direzione che desideriamo, per raggiungere il cambiamento, per progredire davvero verso un mondo migliore.

L'artista si espone con atteggiamento di grande Responsabilità Sociale come tradizione di chi appartiene al Movimento Arte Etica, protagonista del progetto biennale di 8 mostre pubbliche, organizzate da ARTantide.com Gallery per il tradizionale programma culturale proposto dall'Ospedale Civile di Sassuolo.
Esiste sempre un obiettivo educativo, che dialoga in modo aperto con gli artisti sensibili come lui all'importanza di agire con gli altri per il coinvolgimento di tutti, dato che migliorare le cose passa, per l'artista, da un'azione determinata dal basso, da ciascuno di noi.

La mostra appartiene ai progetti del Movimento Arte Etica ed è organizzata da ARTantide.com Gallery, curata da Sandro Orlandi Stagl.
Le opere sono 9 mappe su tela jeans, lavorate in acrilico e cucito, tutte esposte negli spazi dell'Ospedale.