Home>Eventi>Improving the Rivers

Improving the Rivers

Archivio Eventi

18 ottobre 2018 - 16 dicembre 2018
CIRCA 20 OPERE CON QUADRI E INSTALLAZIONI PROVENIENTI DA PERFORMANCE INTERNAZIONALI
Un artista unico che con le sue performance fa riflettere seriamente sullo stato dei fiumi, invitando i visitatori a preservare il più possibile il sistema circolatorio della terra.

L'artista Franco Mazzucchelli ha una storia straordinariamente vasta ed originale che parte dagli anni '60. Egli è stato fra i primi artisti al mondo a considerare l'estetica dei materiali gonfiabili e quello che più di ogni altro ha pensato da sempre il coinvolgimento della gente comune con le sue opere, spesso “abbandonate” negli spazi pubblici per consentire la libera interazione. Le sue esposizioni internazionali più importanti sono state la Biennale di Venezia, la Triennale di Milano e la Quadriennale di Roma, oltre a molte performance internazionali. Recentemente il Museo del 900 a Milano gli ha dedicato una mostra antologica e una galleria di Berlino addirittura uno stand personale alla fiera più prestigiosa del mondo: Art Basel. La sua ultima partecipazione istituzionale si è appena conclusa al Museo Archeologico Nazionale di Venezia, con la mostra ARTEOLOGIA.

Le performance degli abbandoni, seguite dallo sguardo non visto dell'artista e dei suoi fotografi, venivano seguite dalle operazioni di “riappropriazione”, in cui l'artista recuperava le grandi sculture abbandonate o i resti che rimanevano dopo l'azione del pubblico inconsapevole che giocava o scherzava con esse, ritrovandosele sempre nei luoghi più inaspettati e a sorpresa.

Negli ultimi hanni ha progettato una serie di performance che hanno lo scopo di suscitare l'attenzione dei cittadini sull'importanza dei fiumi, soprattutto nei tratti che bagnano le città; le sue sculture gonfiabili vengono scortate da alcuni performer finché scorrono sulla superficie del fiume, attirando l'attenzione dei passanti che vedono queste enormi forme colorate transitare lungo la corrente fra gli argini del corso d'acqua, nel tratto urbano.

All'ospedale di Sassuolo si potrà ammirare un'installazione recentemente esposta nel Museo a Venezia, un'installazione che riproduce l'idea del fiume attraverso una serie di opere gonfiabili e infine verranno esposti dei quadri gonfiabili provenienti dalla riapprorpiazione di un grande tubo appartenente ad una performance realizzata alla Biennale Italia – Cina del 2015 a Torino, a cui parteciparono anche John Elkan e Michelangelo Pistoletto.

L'artista partecipa, con impegno di grande Responsabilità Sociale, al Movimento Arte Etica, protagonista del progetto biennale di 8 mostre pubbliche, organizzate da ARTantide.com Gallery per l'innovativo programma culturale proposto dall'Ospedale Civile di Sassuolo.

Il pubblico si troverà di fronte ad opere originali, mai viste prima, che risultano spaesanti, con le loro valvole di gonfiaggio che riportano la mente alle spiagge estive, giocando ironicamente con lo spazio tridimensionale.La mostra appartiene ai progetti del Movimento Arte Etica ed è organizzata da ARTantide.com Gallery, curata da Sandro Orlandi Stagl.