Diventare Art Angels e collezionisti attraverso la partecipazione diretta


La nuova figura dell'Art Angel per cambiare il mondo con l'arte e la cultura.

di Paolo Mozzo e Sandro Orlandi Stagl

Un modo responsabile ed utile a sé ed al pianeta per diventare Collezionisti d'Arte Contemporanea.
img


Chiedere il coinvolgimento alle persone attraverso un progetto di condivisione e partecipazione è una questione molto seria, sia per gli obiettivi che ci si pone, sia per il riconoscimento che va rivolto a coloro che accettano di finanziare il progetto, credendo economicamente nella sua realizzazione.

ARTantide.com inaugura una nuova serie di progetti di partecipazione attiva, che hanno un'ottica speciale, una particolare attitudine win-win, dove i sostenitori che accetteranno di aderire al finanziamento, lo faranno con lo scopo di rendere possibile un ambizioso progetto artistico/culturale, di grande impegno e responsabilità sociale e civile e con l'obiettivo di tutti (artisti, organizzatori, critici, tecnici, sostenitori, ecc...) di contribuire al miglioramento del pianeta.

Coloro che aderiranno saranno ricompensati, sia in modo istituzionale, apparendo con il loro nome nell'elenco delle persone che hanno reso possibile il progetto (in video, cataloghi, siti web, ecc...), sia in termini patrimoniali, grazie ad una contropartita in opere d'arte proposte ad un prezzo estremamente competitivo rispetto ai normali prezzi di listino e tutte direttamente legate al progetto finanziato.

Il vantaggio per chi sostiene è evidente. Essi, come dei veri e propri Art Angels, portano a termine due importanti obiettivi:

  • contribuire alla realizzazione di un grande progetto culturale (performance pubblica, grande installazione, video d'arte, ecc...), con riconoscimento esplicito (Invito agli eventi, catalogo dedicato e firmato dall'artista, nome presente nel progetto, ecc...)

  • diventare collezionista d'arte (o accrescere la propria collezione se già esistente) ad un prezzo irripetibile (l'artista finanziato metterà a disposizione un nucleo limitato di opere ad un prezzo straordinario, per ricompensare gli Art Angels)

ARTantide.com descriverà ogni singolo progetto nei minimi dettagli e lo diffonderà attraverso i diversi canali informatici dedicati, a partire dal proprio sito. Si renderà disponibile a fornire le informazioni ed i chiarimenti necessari a tutti coloro che intenderanno sostenere ogni singola iniziativa e si renderà disponibile a trovare le migliori soluzioni per dilazionare l'impegno economico che ciascun finanziatore metterà a disposizione, qualora ce ne fosse la necessità, anche per piccolissimi importi (si può diventare Art Angel con cifre che sono inferiori alla spesa di un caffè al giorno!).

Diventare Art Angels migliora la propria vita e quella degli altri, sia dal punto di vista sociale, sia da quello economico, perché attraverso l'arte e la cultura si diventa protagonisti diretti di un sogno di cui si possiederà una parte, una o più opere d'arte, che accresceranno il proprio patrimonio culturale, relazionale ed economico.

La Forza dei numeri

imgARTantide.com ha da sempre il coraggio di porsi obiettivi ambiziosi e molto sfidanti, coinvolgendo artisti internazionali e molti collezionisti avveduti e curiosi, ma non si ferma ai margini del consolidato mercato dell'arte, per questa ragione, dopo 15 anni ancora esiste e continua a crescere. Il sito è nato a giugno del 2000 come pioniere, in un momento in cui internet si stava diffondendo ma non aveva ancora un posto consolidato nel mercato dell'arte. Da allora sono transitate centinaia di migliaia di visitatori ed ogni mese continuano a visitarlo in decine di migliaia, da tutto il mondo.

I progetti di partecipazione attiva non sono affatto un'utopia, sono progetti fattibili, grazie anche al grande numero di appassionati e visionari che frequentano il sito (ogni mese decine di migliaia) e che si sono iscritti alle newsletter (oltre 3000 utenti), in crescita continua da 15 anni.

Non abbiate timore a diventare Art Angels, il vostro impegno non sarà vano, ma aiuterà ad alimentare il flusso di persone che, come voi, desiderano cambiare il mondo, magari anche solo cambiare se stessi, ampliando lo sguardo verso un orizzonte spaziale e temporale così ampio che lasci liberi di sognare e di provare a realizzare ciascuno i propri sogni, con l'arte, la cultura, l'intelligenza e l'impegno.

Grazie al piccolo contributo di ciascuno, da migliaia diventeremo milioni e poi miliardi, esprimendo una forza straordinaria con la quale otterremo risultati impensabili, per noi e per gli altri.

 

Progetti già finanziati

ARTantide.com è stata pioniere nell'attività di coinvolgimento per la realizzazione di progetti d'arte speciali e tutti sono stati completamente finanziati grazie al contributi degli Art Angels, molti dei quali si trovano in collezione opere anche molto importanti.

imgL'Art Brulèe, Performance pubblica di Bernard Aubertin

Accademia Cignaroli di Verona, 2010

54° Biennale di Venezia, Padiglione della Repubblica Araba Siriana

Isola di San Servolo, Venezia, 2011

Prima partecipazione ufficiale alla Biennale di Venezia di Bernard Aubertin, col progetto Unlimited

Prima partecipazione ufficiale alla Biennale di Venezia di Beppe Bonetti, col progetto Variazioni su un errore di Parmenide

Pianeta Cina, mostra personale di Lan Zhenghui, Chen Danyang e Ke Huang

Castello di Malcesine, 2012

55° Biennale di Venezia, Padiglione della Repubblica del Kenya

Caserma Cornoldi, Venezia 2013

Prima partecipazione alla Biennale di Venezia e performance inaugurale di Li Wei con il progetto Flying over Venice, finito sulle prime pagine di tutti i quotidiani nazionali e delle riviste di settore


A titolo di esempio ecco i dettagli del primo progetto finanziato, non ancora appartenente al ciclo dell'Arte Etica: L'Art Brulèe.

Nel 2010 lo staff di ARTantide.com unisce la storia di un giovane editore d'arte (Maretti Editore) e di uno storico artista del Gruppo Zero tedesco (Bernard Aubertin), noto per aver realizzato in passato diversi “libri bruciati”.

imgL'idea era quella di prendere tutta la produzione di libri d'arte editati fino allora dalla Maretti Editore e, scegliendone uno per tipo, farli bruciare in pubblico dall'artista, coinvolgendo sia i collezionisti, sia gli appassionati e sia gli studenti dell'Accademia d'arte di Verona.

L'obiettivo concettuale che l'artista voleva realizzare era quello di bruciare per la prima volta dei libri d'arte, creando un dialogo fra il suo modo di fare arte e la rappresentazione della stessa, stampata sui libri della Maretti Editore. Tale dialogo non era mai stato fatto prima da Bernard Aubertin, che infatti realizzò questa serie di oltre 60 libri con un sistema di bruciatura diverso dal passato, lasciando molte parti del tutto visibili e decidendo di applicare ciascun libro, con la copertina aperta, incollato su una lastra di plexiglass trasparente, che ne lasciasse libera la visione, mantenendo intatto il nome dell'artista protagonista di ciascuno di essi: L'Art Brulèe, ossia l'arte bruciata che diventa nuova arte a sua volta, condensando in un'unica performance, l'essenza più profonda della filosofia Gruppo Zero.

ARTantide.com coinvolse diversi Art Angels (non solo collezionisti) che acquistarono alcuni libri bruciati prima ancora della loro realizzazione, conoscendo prima le caratteristiche future delle opere. Ciascun sostenitore pagò l'opera 2.500,00 € (qualche Art Angel ne ha acquistò più di una) consentendo ad ARTantide.com di finanziare l'intera operazione e ritrovandosi presto in collezione un'opera importante. Oggi quelle stesse opere hanno un prezzo di listino di 10.000,00 €, ma sono praticamente esaurite e l'artista è scomparso lo scorso anno, lasciando ad ogni Art Angel un'opera ancora più preziosa.

Nel 2015 le opere di Bernard Aubertin sono state esposte al Guggenheim di New York.


Artisti che hanno un progetto attivo di Arte Etica:

Arte Etica
Arte Etica
Franco Mazzucchelli, Manifesto Etico Ridiamo Valore ai Fiumi, Tema: ambientale

Marco Gradi, Manifesto Etico Il Ciclo del Petrolio, Tema: energetico

Gianfranco Gentile, Manifesto Etico La Bolla Felice, Tema: ambientale

Matteo Mezzadri, Manifesto Etico L'Architettura dei Legami, Tema: relazioni umane

Carlo Bonfà, Manifesto Etico sTRAtego, Tema: guerre e conflitti

Alessandro Zannier, Manifesto Etico micrΩmega, Tema: antropologico

Marco Bertin, Manifesto Etico Il Mercato Creativo, Tema: economia


di Paolo Mozzo e Sandro Orlandi Stagl