Marco Gradi

Alhambrando

Sempre sul filo del rasoio fra la pittura e il segno, i lavori di Gradi rappresentano la più autorevole continuità dell'informale italiano. La sua ricerca è il punto di congiunzione fra la pittura di Vedova, le bruciature di Burri e l'alfabeto di Capogrossi e della Accardi.

Anno: 1999

Tecnica: Mista su carta

Dimensioni: 40 x 30 cm

Altre Informazioni: Firmata, Incorniciata

ID: 001810

Altre opere in vendita dello stesso artista:
« < > »

Venduta

Desideri fare un'offerta?

Recensione di Mercato (Venerdì, 14 aprile 2006)

Qualità:
buona
Prezzo:
buono
[Quotazione al 14/04/2006: € 770,00)
Potenzialità nel breve periodo:
interessante
Potenzialità nel medio/lungo periodo:
buona
Espansione geografica:
nazionale
Commento:
Alhambrando è l'operazione che i gauchos argentini eseguono per recintare i loro vasti possedimenti, per Marco Gradi, invece, è il bisogno di delimitare la sua profonda ricerca interiore e per non cadere nel vuoto delle incertezze. Opera di particolare espressività e di notevole effetto che merita una attenta riflessione.