Andrea Raccagni

La quercia e l'edera

Pubblicazioni:
Museo ARTantide 2007, edito in occasione delle opere raccolte nel Museo virtuale di ARTantide.com fino al 2007, a cura di ARTantide.com, Christian Maretti editore, 2008.
Autentica rilasciata da Edizioni Bora ed ARTantide.com
Provenienza: Ed. Bora

Anno: 1962

Tecnica: Mista su carta

Dimensioni: 35 x 25 cm

Altre Informazioni: Firmata

ID: 002177

Altre opere in vendita dello stesso artista:
« < > »

Venduta

Desideri fare un'offerta?

Recensione di Mercato (Giovedì, 10 novembre 2005)

Qualità:
Eccellente
Prezzo:
Ancora molto buono
[Quotazione al 10/11/2005: € 900,00)
Potenzialità nel breve periodo:
In crescita
Potenzialità nel medio/lungo periodo:
Notevoli prospettive di crescita del mercato
Espansione geografica:
Nazionale con grandi potenzialità internazionali
Commento:
Grande teorico dell'informale, Andrea Raccagni arricchisce questo concetto applicandolo al quadro in tutta la sua interezza, ed ecco che è il quadro stesso che perde la forma (in questo caso diventa un cartoncino ritagliato e bruciato), ma non la sua origine, che rimane la natura. Un artista il cui mercato versa in un vero e proprio stato embrionale, mantenuto in bozzolo dal carattere "difficilissimo" dell'artista stesso, che ha contribuito, finchè era in vita, a congelarlo. Oggi, a pochi mesi dalla sua scomparsa, si stanno aprendo enormi prospettive. Non ci vorrà molto tempo a scoprire le sue "bruciature" degli anni '50 e '60, le opere surrealiste/esistenziali degli anni '50 e '70, le sue foto dei creti secchi degli anni '50, il suo dualismo informale (razionale-irrazionale) degli anni '70 e tutte le altre incredibili creazioni, scultoree e luminose. Un peccato non crederci da adesso, viste le quotazioni ancora "infantili" di oggi.