Home>Artisti e Opere>Marco Gradi>Opere>Della luce e del buio

Marco Gradi

Della luce e del buio

Sempre sul filo del rasoio fra la pittura e il segno, i lavori di Gradi rappresentano la più autorevole continuità dell'informale italiano. La sua ricerca è il punto di congiunzione fra la pittura di Vedova, le bruciature di Burri e l'alfabeto di Capogrossi e della Accardi.

Anno: 2005

Tecnica: Mista su carta

Dimensioni: 30 x 30 cm

Quotazione: € 900,00

Altre Informazioni: Firmata, Incorniciata

ID: 002240

Altre opere in vendita dello stesso artista:
« < > »

Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello

Recensione di Mercato (Martedì, 26 maggio 2009)

Qualità:
Buona
Prezzo:
Buono
[Quotazione al 26/05/2009: € 750,00)
Potenzialità nel breve periodo:
Buona
Potenzialità nel medio/lungo periodo:
Buona
Espansione geografica:
Nazionale
Commento:
Esiste la luce perché esiste il buio, esiste la vita perché esiste la morte, ma il nero esiste indipendentemente dal fatto che esistono il bianco e gli altri colori. Tanto si è scritto su questo colore, tanta letteratura si è sprecata per cercare di definirlo, anche Marco Gradi non si sottrae a questi interrogativi, difficile è trovare una costante , trovare un qualcosa che lo possa identificare. Il suo è il nero della pregenesi, è il nero della rievocazione, è il nero che sorga dalle viscere della terra, niente di tragico, di triste o di tenebroso, no il suo è un nero che richiama la luce, un nero che ci riporta alla vita, il tutto fatto con la massima delicatezza e discrezione, in punta di piedi. Questa è la grandezza di Marco Gradi.