Sergio Dangelo

Ferita

Opera protetta da una teca di plexiglass.
Ha sempre ha sempre avuto un grande dubbio; se le sue opere erano dei capo lavori o se lui era troppo intelligente per farlo.
Opera fornita di autentica autografa dell'artista su fotografia in bianco e nero.

Anno: anni'70

Tecnica: Legno e plastica

Dimensioni: 35 x 23.5 x 22.5 cm

Quotazione: € 2.800,00

Altre Informazioni: Firmata, Incorniciata

ID: 003569

Altre opere in vendita dello stesso artista:
« < > »

Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello

Recensione di Mercato (Venerdì, 29 gennaio 2010)

Qualità:
Buono
Prezzo:
Buono
[Quotazione al 29/01/2010: € 2.600,00)
Potenzialità nel breve periodo:
Buona
Potenzialità nel medio/lungo periodo:
Buona
Espansione geografica:
Internazionale
Commento:
Sergio Dangelo raccoglie degli oggetti che hanno esaurito la loro significanza, offre loro un'altra funzione, esteticamente valida, liberandoli così da ogni implicazione consumistica. Questi oggetti sono quindi frutto di un'operazione mentale che trova applicazione sul piano della qualità artistica e proprio per questo destinati a durare nel tempo. Per valutare l'importanza di Dangelo, artista nato a Milano nel 1932, è sufficiente ricordare che egli ha partecipato a quattro edizioni della Triennale ed a ben sei edizioni della Biennale di Venezia, con una sala personale nel 1966. L'"antistile", che sempre ha caratterizzato l' attività di Sergio Dangelo, è già nella storia dell'arte ma presto lo sarà anche nel mercato dell'arte che conta.