Claudio Costa

Senza Titolo

Provenienza: Artista; Collezione: Riccardo Princivalle, Verona

"L'oggetto si carica d'interesse nel momento in cui perde la sua funzionalità, viene scartato come rifiuto e diventa "nome del denominato".... l'unica cosa completamente naturale, veramente vera che posso riproporre in un lavoro, è il far riflettere sul processo d'usura che trasforma (alchemicamente) la materia delle cose, invecchiandola poco a poco".
Claudio Costa

Anno: anni' 90

Tecnica: Mista

Dimensioni: 205 x 100 cm

Quotazione: € 6.100,00

Altre Informazioni: Firmata

ID: 004108

Altre opere in vendita dello stesso artista:
« < > »

Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello

Recensione di Mercato (Mercoledì, 25 luglio 2007)

Qualità:
buono
Prezzo:
buono
[Quotazione al 25/07/2007: € 7.625,00)
Potenzialità nel breve periodo:
discreta
Potenzialità nel medio/lungo periodo:
buona
Espansione geografica:
internazionale
Commento:
Guardando le opere di Claudio Costa viene naturale pensare alle condizioni primitive dell'uomo, la sua è stata una ricerca antropologica volta a sondare cosa c'è di più profondo e misterioso nella condizione dell'essere uomo. Per attuare queste ricerche egli ha trascorso diverso tempo nell'Africa del sud a contatto con quelle realtà primitive, subendone una forte influenza. La sua prematura scomparsa ci ha privato di un grande esploratore, in senso pittorico, della contorta natura umana. A ricordarci ed a farci riflettere su tutto questo rimangono le sue opere, alla cui suggestione difficilmente si riesce a sottrarsi.