Gaetano Pinna

304 dialogo marrone

Gaetano Pinna, sente la linea come vettore energetico con cui impegnare lo spazio secondo progressioni numeriche inventate, provocate in giochi combinatori che da una condizione di bidimensionalità virtuali complesse, non come figure proiettate, ma tessuto di linee che si proiettano nel tempo e nello spazio, quasi raggi luminosi che si intersecano modificando i percorsi.
Giorgio Segato

Anno: 1988

Tecnica: Mista

Dimensioni: 50 x 35 x 6 cm

Quotazione: € 2.000,00

Altre Informazioni: Firmata

ID: 004308

Altre opere in vendita dello stesso artista:
> »

Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello