Lin Jingjing

Rose Rose

Durante le prima edizione della Biennale Italia - Cina, Lin Jingjing, assieme a una cinquantina di volontari, ha realizzato la Performance Rose Rose, dove ha cucito 2000 rose e diretto i volontari nella parodia della bellezza della nostra effimera esistenza. La rosa, fiore chiuso a bocciolo da bellissimi petali che sembrano volergli proteggere l'anima, è il simbolo che meglio ci ricorda la breve durata della vita. Cucendo le rose Lin Jingjing finge di preservarne per sempre l'anima, ma l'operazione prevede l'uso di un ago e quindi infliggere una ferita, necessaria per l'utopistica prevenzione. Quella ferita induce anche al continuo ricordo della sofferta mancanza di libertà che pagano gli intellettuali cinesi nei confronti di un regime non ancora libero, seppur galoppante verso un capitalismo sempre più competitivo.
Per la prima volta nella storia delle sue performance con le rose Lin Jingjing ha deciso di dare continuità all'operazione concettuale consegnando le rose all'eternità, chiudendole ciascuna in una lattina ermeticamente chiusa e numerata. Ciascuna lattina contiene una rosa cucita.

Anno: 2012

Tecnica: Rosa cucita in barattolo ermetico

Dimensioni: 21 x 7 x 7 cm

Quotazione: € 400,00

ID: 009755

Altre opere in vendita dello stesso artista:
> »

Aggiungi al carrelloAggiungi al carrello